MENU

"Treni, Amore e pandemia": Costanza Miriano e P. Mario Piatti icms

di Marzia Amato

Nel pomeriggio del 3 febbraio, primo sabato del mese, si è svolto l’incontro condotto da Padre Mario Piatti icms e da Costanza Miriano dedicato al tema: “Sposarsi in chiesa? Ma siete matti?”, a partire dall’esperienza e dalla storia del fidanzamento di Marco Centurioni e Benedetta De Lellis, una coppia di giovani, nostri carissimi amici della FCIM.

Le catechesi del corso in preparazione al matrimonio, che P. Mario ha tenuto per Marco e Benedetta, sono state raccolte nel libro scritto dallo stesso Padre Mario:

“Treni, amore e pandemia. Sposarsi in tempo di Covid con il cuore a Fatima”, dedicato a tutti i giovani perché riscoprano la bellezza e la sacralità dell’amore che ha il fascino del dono e la fragranza del cielo quando è vissuto “come Dio comanda”.

Il testo ha la prefazione di Costanza Miriano, giornalista, scrittrice e blogger italiana e tra gli organizzatori del Monastero wifi (https://www.monasterowi-fi.it/), arrivato quest'anno al V° capitolo, con la partecipazione di circa 3000 persone giunte a San Pietro da tutta Italia.

Ispirata dal passo della Lettera agli Efesini di San Paolo (Ef 5,22-33[4]): «Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore [...] E voi, mariti, amate le vostre mogli, come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei [...]»,  ha scritto il libro

“Sposati e sii sottomessa”, diventato il primo dei suoi numerosi bestseller, in commercio dal 2011, tradotto in diversi paesi, seguito da “Sposala e muori per lei, uomini veri per donne senza paura”. Entrambi i testi sono densi di ironico buonsenso, illuminato dall’amore di Cristo, sulla vita matrimoniale e familiare.

Nella prefazione del libro di Padre Mario, Costanza dichiara che, sebbene siano disponibili “tanti libri che parlano di matrimonio, pochi profumano come questo di vita, di volti particolari e veri, di una storia che ha un nome preciso, un tempo”.

“Dio fa per ognuno di noi una storia della salvezza e, se chiediamo l’intercessione di Maria, questa storia avrà una particolare tenerezza”.

Durante l’incontro sono stati sottolineati i toni concreti del cammino dei due giovani, alla luce di una profonda spiritualità e della bellezza della castità con cui hanno vissuto il loro fidanzamento, e sul perché fare questa scelta controcorrente, in opposizione ad un mondo materialista fatto di “tutto e subito”, dove ci si sente padroni del proprio destino.

Scegliere di rimanere in ascolto dello Spirito, in costante preghiera, insegna ad accogliere la vita che Dio ha pensato per te.

Il sostegno della preghiera è fondamentale, ha evidenziato Padre Mario e, nell’impegno del matrimonio, i due si affidano totalmente al Signore e trovano nel cuore materno della Vergine Maria il rifugio sicuro che li tutela dalle insidie e li custodisce nelle prove della vita. I due sposi appartengono al Signore e lo Spirito permette che si mostrino in un amore liberato dal suo egoismo e radicato nell’infinita carità di Cristo. 

Seppure sembri tanto faticoso come “scalare il monte Everest”, ciò si può fare passo passo ed in cima ci si arriva, grazie a Dio. 

I due fidanzati, uno a Verona e l’altra a Roma, dopo molti viaggi in treno durante la pandemia, hanno deciso di sposarsi nel 2020 e Dio ha donato loro presto la gioia di essere anche genitori. 

Come ha evidenziato Costanza sulla scelta della castità nel fidanzamento “non ti perdi assolutamente qualcosa e Dio non si lascia proprio vincere in generosità”.

 

Guarda il video:  https://www.youtube.com/watch?v=c3BB75WFr54

in Evidenza

CALENDARIO EVENTI

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

Coltiva l'intimità con lo Spirito Santo — il Grande Sconosciuto — perché è Lui che ti deve santificare. (San Josemaría Escrivá)